BREVE STORIA DI LORETO

 

Loreto celebre per il Santuario della Santa Casa (dove Gesù visse a Nazareth) che, secondo una tradizione medioevale, fu qui miracolosamente "Traslata" 

nel 1294. La citta è situata sopra un colle, tra le valli dei fiumi Potenza e Musone ed è una delle maggiori mete di pellegrinaggio del mondo. Le migliaia di presenze annuali relative al turismo religioso condizionano in modo significativo e positivamente l'intera economia del paese, strutturata conseguentemente per l'accoglienza dei pellegrini e per la produzione di articoli religiosi.Il Santuario della Santa Casa (XV-XVIII sec.) fu edificato per volontà  di Papa Paolo II nel 1468. La cupola e il campanile sono opera del Vanvitelli; nel corso dei secoli vi lavorarono grandi artisti (Baccio Pontelli, Giuliano da Sangallo, Francesco di Giorgio Martini, il Bramante e il Sansovino sono i principali). All'interno, sotto la cupola, si trova la Santa Casa, splendidamente rivestita di marmo con statue e rilievi; nel braccio destro, la Sagrestia di S.Giovanni ha affreschi di Luca Signorelli.
Nella monumentale Piazza della Madonna, davanti al Santuario, si erge il Palazzo Apostolico con portico e loggia del XVI sec., sede della Pinacoteca Museo, ricca di importanti opere d'arte. Da visitare anche i Bastioni cinquecenteschi.
La cittadina offre anche un considerevole artigianato: argentieri, strumenti musicali, articoli religiosi e pipe in radica !

A cura del Servizio Turismo e Attività Ricettiva e del Servizio Informatica della Regione Marche